Il Salento

Il Salento

lu Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu!

Ricco di storia, terra di Messapi, Bizantini e Saraceni, delle cui testimonianze i musei ne sono ricchi. Testimonianze, all’aria aperta, di passate ere si scorgono ovunque, di culti religiosi di altri tempi, preistorici in tanti casi. Il Salento, che con Otranto diventa il territorio più ad est d’Italia, tanto che, sembra, che la prima alba del nuovo anno sorga li. Il Salento, oltre 250 km di costa, con ampie e bianche spiagge, scogliere basse e promontori a picco nel blu cobalto di un mare che rapisce l’anima.
Un territorio vario e mai scontato, una miriade di grotte marine o a fior d’acqua, da visitare in barca con o senza esperienza di subacquea, centinaia di percorsi trekking di media o bassa difficoltà, adatti a tutti, con molteplici possibilità di sport acquatici, con tantissimi chilometri di pianeggianti strade da percorrere in bicicletta o da girare in sella ad una moto.
Il Salento, una “Spa a cielo aperto”. Cosi ci piace definire la nostra penisola baciata da ogni lato dal mare, Jonio ed Adriatico.
Una vacanza nel Salento ti renderà la gioia di vivere in atmosfere oramai dimenticate, non in artefatte città di villeggiatura, anzi, in piccoli e, talvolta poco ben tenuti, paesini di provincia, con strade adorne di buche ma affollate di persone che passeggiano spensierate o che cercano il fresco, nelle calde giornate estive, davanti l’uscio della propria casa e… se ci fai caso, ti arriva all’orecchio il brusio del chiacchiericcio domestico…
Il Salento, terra calorosa fatta di gente semplice che vede si nel turista una risorsa per il proprio benessere, ma che, ha volutamente, non stravolgere il proprio senso dell’ospitalità in falsi sorrisi o inappropriate riverenze.